La mobilità lenta all’interno delle aree urbanizzate rappresenta una vera occasione di paesaggio. Lo studio di forme alternative di percorsi dolci ha sviluppato la necessità di ripensare in maniera sostenibile le forme di mobilità a scala urbana, che unita alla crescente attenzione verso i paesaggi del quotidiano, costituisce una sfida importante per il paesaggio del futuro. Da entrambi emerge l’importanza di considerare, nel rapporto tra individui e ambiente, il ruolo delle pratiche e della dimensione collettiva. Diversi sono gli approcci teorici che affrontano la relazione tra percezione del territorio e forme di mobilità partendo da tre punti di vista differenti: spaziale, soggettivo e collettivo. Sono previsti 4 casi studio internazionali presentati dal Direttore della Rivista Internazionale TOPSCAPE.

L’evento partecipa al programma di Formazione continua CNAPPC (Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori), riconoscendo 4 Crediti Formativi Professionali agli architetti.

Orario Titolo Relatore
TBD Perugia: Minimetrò Jean Nouvel
TBD Barcellona: Rampe di città Jordi Bellmunt e Agata Buscemi, B2B
TBD Vitoria: Centro storico in movimento Roberto Ercilla
TBD Venezia: Moving Walkway Ruben Verdi, Pooleng S.r.l.